Costa Toscana ancora protagonista con lo show di Jessica Minh Ahn

I colori, l’eleganza e la bellezza sono al centro del progetto di Jessica Minh Ahn a favore della sostenibilità. L’imprenditrice top-model ha scelto la Toscana, nuova nave ammiraglia di Costa Crociere alimentata a Lng, per realizzare un nuovo, grande show, che segna il suo ritorno in scena. Jessica Minh Ahn ha messo in scena il suo J Spring Fashion Show sulla skywalk della Costa Toscana, ancorata nella rada di Portofino dopo aver sfilato sulla torre Eiffel, sul Tower Bridge di Londra, sul Grand Canyon Skywalk, sulla diga di Hoover, alla centrale elettrica Gemasolar e a bordo di navi da crociera internazionali a Dubai, New York, Sydney e Hong Kong. L’imprenditrice crede in una ripartenza sostenibile della società e ha promosso il suo messaggio di sostenibilità “in un modo che sia attraente anche dal punto di vista estetico”.

Ed ecco le affascinanti collezioni di haute couture, prêt-à-porter, accessori e costumi da bagno sfilare sul ponte di poppa della Costa Toscana, davanti al panorama di Portofino. Jessica Minh Anh, splendida nella sua elaborata acconciatura e un gruppo di eteree indossatrici, hanno portato in scena abiti sorprendenti e luminosi firmati da noti stilisti, già al lavoro con la bella producer. Sulla runway allestita sulla Costa Toscana hanno preso vita l’eleganza senza tempo di Emmanuel Haute Couture e la collezione ispirata agli spazi aperti di Ngali, i costumi audaci di Sauvage e i richiami alla giungla di Elizabeth Southwood, la collezione tutta d’oro e pietre preziose di Syeda Amera, i modelli teatrali di La Paix e i bianchi abiti da favola del marchio Glaudi. Una sfilata incantevole che unisce le tre produzioni dell’imprenditrice: Fashion x Sustainability, Sky-High Ocean Catwalk e Catwalk-On-Water, in nome di una maggiore attenzione al pianeta su cui viviamo.

«E’ un onore, ma anche una conferma, essere stati scelti da Jessica per rappresentare la bellezza e la sostenibilità. – afferma Roberto Alberti, svp e chief commercial officer di Costa Crociere -. La sostenibilità è uno dei nostri pilastri. Siamo stati i primi a introdurre l’Lng, apriamo le nostre navi alle comunità locali nel rispetto dell’inclusività e proponiamo con entusiasmo esperienze come questa sfilata sullo sfondo del mare. Stiamo vivendo un momento difficile dal punto di vista storico, ma Costa prosegue il suo percorso vivendo questi valori in tutti gli aspetti della vita a bordo. La Costa Toscana è il nostro palcoscenico sul mare. La straordinaria esperienza di Sanremo è stata solo un inizio di quello che Costa vuole regalare agli ospiti che avremo a bordo di questa ammiraglia, con tante sorprese e con tante belle esperienze: dagli ambienti diversificati a bordo alle nuove e particolari esperienze a terra con il National Geographic e Kel12».

Costa continua a investire nel settore crocieristico nella consapevolezza delle grandi possibilità che offre, «prima della pandemia rappresentavamo il 2% del mercato del turismo italiano. – spiega infatti Alberti -. Nel 2021 avevamo l’obiettivo di raggiungere 30 milioni di ospiti e ci siamo quasi. Costa sta investendo molto nell’innovare il prodotto: nelle navi e perseguendo gli intenti del suo Manifesto per un turismo di valore, sostenibile e inclusivo, ovvero l’impegno dell’azienda verso le comunità, la socialità e la bellezza. Lo spot televisivo realizzato con il piccolo Leo è un esempio dell’azienda che siamo e vogliamo essere: autentica, piena di significati ed emozioni. Siamo orgogliosi della grande soddisfazione dei nostri clienti».

E il rapporto con le adv e i to? «Nel momento che stiamo vivendo – prosegue Alberti – credo si debbano tenere strette le certezze e il trade è una delle certezze di Costa. Per questo abbiamo investito come azionisti in un network e la nostra attenzione e le nostre risorse saranno sempre più dedicate allo sviluppo dell’impegno con il trade. Abbiamo anche annunciato il lancio di Agorà: un forum di confronto aperto con le agenzie per capire quali siano le loro esigenze e come vedano muoversi il settore e la nostra azienda, raccogliendo così le giuste opportunità. Faremo anche molti investimenti per migliorare i contenuti che il trade avrà a disposizione per promuovere il nostro prodotto. Perché è evidente che Costa può crescere solo se cresce il trade: faremo tutto il possibile per rinforzare questo legame con attenzione, formazione, webinar, fam trip. Raccontando anche un modello-servizio che è stato innovato per andare incontro alle esigenze del trade».

We wish to give thanks to the author of this post for this outstanding web content

Costa Toscana ancora protagonista con lo show di Jessica Minh Ahn

Travors